La successione di Leonello dEste e altri studi sul Quattrocento ferrarese.pdf

La successione di Leonello dEste e altri studi sul Quattrocento ferrarese PDF

Beatrice Saletti

Quando è morto veramente Leonello d’Este, la cui agonia è stata dilatata dai Dodici savi per meglio prepararne la successione? Perché nel 1425 la Serenissima mette in moto tutti i suoi apparati per aiutare il marchese Niccolò a rintracciare il figlio maggiore, Meliaduse, fuggito a Milano creando un complicato caso diplomatico? Cosa significa, nel tardo Quattrocento, essere un quadro dell’amministrazione estense? Il presente volume, fondato su ampie ricerche d’archivio e su una larga consultazione delle cronache del tempo, risponde a questi e ad altri interrogativi, studiando da angolazioni insolite la vita della corte estense e i suoi rapporti con il clero, i letterati, gli ufficiali della Camera Ducale.Indice:PremessaBibliografia1. La morte di Leonello d’Este e la datazione degli «Ex ludis rerum mathematicarum» albertiani2. Le vicende di un cadetto: Meliaduse d’Este dalla fuga all’integrazione3. Altre schede sulla fuga di Meliaduse4. Per la vita religiosa di Ferrara nel Quattrocento. Appunti da cronache e diari5. Ferrara nelle cronache rinascimentali: spazi urbani e paradigmi del potere estense6. «In gravisima vergogna delo offitio et deli offitialli de Vostra Signoria». Qualche osservazione sui rapporti tra i duchi e l’amministrazione estense (a partire da Caleffini) Indice dei nomi

Ferrara, Tutti i libri con argomento Ferrara su Unilibro.it - Libreria Universitaria Online - pagina 6 di 8

5.52 MB Dimensione del file
8862926480 ISBN
La successione di Leonello dEste e altri studi sul Quattrocento ferrarese.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.riao2010.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Ercole I d'Este (Ferrara, 26 ottobre 1431 – Ferrara, 25 gennaio 1505), figlio di Niccolò III, marchese di Ferrara, Modena e Reggio, succedette al fratellastro Borso il 20 agosto 1471 e fu il secondo duca di Ferrara, al potere sino al 1505.Fu uno dei principali mecenati e uomini di cultura del Rinascimento.Venne educato alla corte napoletana di Alfonso V d'Aragona e sposò Eleonora d'Aragona

avatar
Mattio Mazio

Niccolò III d'Este (Ferrara, 9 novembre 1383 – Milano, 26 dicembre 1441) riuscì ad ampliare la zona di influenza di Ferrara e seppe mediare politicamente fra le potenze allora in lotta in Italia. Di lui si dice che avesse avuto moltissime amanti ed il suo nome è legato alla tragica vicenda di Ugo e Parisina. Lo studiolo di Leonello d'Este diventa il simbolo di uno dei momenti più straordinari del Rinascimento, in cui l'amore per la classicità si lega alla raffinatezza della vita della corte. Le Muse, che per merito di Guarino e di Leonello si sono reincarnate nella Ferrara del Quattrocento, rimangono le affascinanti custodi di quel sogno di cultura e di bellezza .

avatar
Noels Schulzzi

Successione: cosa cambia dal 2018. Con un provvedimento del 28 dicembre 2017, l’Agenzia delle Entrate ha prorogato l’obbligo di denuncia di successione telematica a marzo 2018 invece che al 23

avatar
Jason Statham

culturale alto ed altro garantisce a quelle forme dello spettacolo altrimenti folclorizzanti ... 4 Sulla qualità mescidata di tutta l'attività teatrale dell'ultimo Quattrocento ... 6 Ampia la bibliografia sul teatro ferrarese di quegli anni e sarebbe ozioso qui ... valorizzata dagli studi sullo spettacolo solo di recente, anche a seguito della ... si importanti studi sull'arte ferrarese del Quattrocento, fra cui quelli fonda- mentali sui ... Balbo, discutendo con altri ferraresi della prossima celebrazione del IV cen - ... del Louvre raffiguranti Lionello d'Este e una principessa estense (M 21, 22), ... dal giornale dei lavori, risulta evidente anche una modifica nella successione.

avatar
Jessica Kolhmann

Per quel che riguarda il ramo italiano, Azzo VII d’Este nel 1240 divenne podestà di Ferrara dando inizio alla signoria e legando indissolubilmente il nome della famiglia alla città, dominio confermato dal riconoscimento del titolo di vicari papali, ed esteso successivamente sui feudi imperiali di Modena, nel 1288, e Reggio, nel 1289.