Terrorismo e guerra. Le dinamiche inconsce della violenza politica.pdf

Terrorismo e guerra. Le dinamiche inconsce della violenza politica PDF

Questo volume, pubblicato allindomani degli attentati terroristici al World Trade Center di New York, è un tentativo degli psicoanalisti e psicoterapeuti junghiani e freudiani di applicare la nostra disciplina alle minacce alla vita causate dalla guerra e dalla violenza terroristica. Non è semplicemente un libro basato sulle testimonianze di questo evento traumatico, ma merita di essère considerato un vero e proprio libro di consultazione. Ne fanno parte sia contributi scritti appositamente dopo l11 settembre, sia riflessioni classiche sulla guerra e la violenza, come il carteggio fra Freud e Einstein sulla guerra, lo scambio epistolare intercorso nel 1949 tra Jung e Dorothy Thompson sullo stato del mondo o lappello appassionato di Anna Segai a vincere le proprie difese schizoidi individuali e collettive di fronte alla presa di coscienza del rischio di annientamento totale costituito dalle armi nucleari. Per gli psicoanalisti, in verità, è estremamente difficile accostare le teorie metapsicologiche e cliniche sviluppate allinterno dello studio dellanalista alla sfera collettiva. Non esiste disciplina più incentrata sullindividuo della psicoanalisi, e le sfere collettive e quelle individuali, infatti, sono antinomiche.

Terrorismo e guerra. Le dinamiche inconsce della violenza politica è un libro tradotto da L. Tarantello pubblicato da Magi Edizioni nella collana Psiche e trauma: acquista su IBS a 38.00€! Terrorismo e guerra. Le dinamiche inconsce della violenza politica è un libro pubblicato da Magi Edizioni nella collana Psiche e trauma

3.16 MB Dimensione del file
none ISBN
Terrorismo e guerra. Le dinamiche inconsce della violenza politica.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.riao2010.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Il terrorismo jihadista, Libro di Renato Scarfi. Sconto 5% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Europa Edizioni, collana Fare Mondi, brossura, data pubblicazione giugno 2019, 9788855081740.

avatar
Mattio Mazio

21 gen 2014 ... Freud ha trattato il problema della guerra e della violenza, in diversi suoi scritti [ Il ... ad una riflessione sui gruppi terroristici sui genocidi e sulla guerra nucleare. ... Dinamiche inconsce della violenza politica,Magi, Roma .

avatar
Noels Schulzzi

Se fino alla Prima Guerra mondiale il terrorismo sembrava essere riconducibile a un fenomeno di ispirazione socialista, in cui l’esperienza del terrorismo si é contaminata con altre forme di violenza politica. Il processo di globalizzazione ha reso, religiose oltre che di dinamiche egemoniche e di supremazia regionale. La politica europea di contrasto diretto e indiretto del terrorismo ha inizio, alla fine degli anni ’70, con la Convezione europea di Strasburgo, del Consiglio d’Europa 4 del 27 gennaio 1977

avatar
Jason Statham

XXIII Convegno Nazionale della Società Italiana di Scienza Politica (SISP) Roma, LUISS Guido Carli 17-19 settembre 2009 Sezione: Relazioni internazionali Panel: 8.1. Forme e dinamiche della violenza nel sistema internazionale contemporaneo LA LOGICA POLITICA DEL TERRORISMO SUICIDA: UNO SCHEMA INTERPRETATIVO A TRE LIVELLI Francesco Marone

avatar
Jessica Kolhmann

«La Prima guerra mondiale, per usare una metafora fisica, segnò un autentico salto quantico nel parossismo bellico. Ciò fu dovuto a una doppia rivoluzione, demografica e tecnico-industriale. L’Isis sta vincendo la sua guerra a livello più o meno inconscio in Anche i politici “odiatori seriali” non si rendono conto di fare il gioco distruttivo del terrorismo eccitando