Tito. Limperatore che distrusse Gerusalemme.pdf

Tito. Limperatore che distrusse Gerusalemme PDF

Vittorangelo Croce

Il 20 dicembre del 69 d.C. Vespasiano era unico imperatore, nasceva la dinastia imperiale dei Flavi e Roma usciva finalmente dal fosco periodo di lotte seguito alla morte di Nerone. La carriera di Tito aveva inizio proprio quando, ottenuto il comando delle operazioni belliche in Giudea, pose lassedio a Gerusalemme. Dopo cinque mesi, la città fu espugnata e passata a ferro e fuoco, furono crocifissi i prigionieri, fu incendiato e distrutto il tempio. Tito portò con sé a Roma un bottino enorme, e la bella principessa Berenice. La storia della loro sfortunata passione, osteggiata dai Romani che costrinsero Tito ad allontanare la sua amata, avrebbe ispirato in seguito Corneille e Racine in due delle migliori prove della tragedia francese del Seicento. Quando poi Tito vestì la porpora di imperatore, due grandi calamità si abbatterono sul suo regno: leruzione del Vesuvio nel 79, che seppellì le ricche Pompei ed Ercolano, e poi un terribile incendio a Roma nell80. Alla sua intenzione di ricostruire la città si deve tra laltro quel grandioso monumento che è lanfiteatro Flavio, passato alla storia con il nome di Colosseo e divenuto simbolo intramontabile della romanità. Con la morte del suo successore, il fratello Domiziano, assassinato in una congiura, sarebbe tristemente calato il sipario sulla dinastia dei Flavi, durata appena 27 anni, anni di imprese belliche e grandi passioni, disastri naturali e monumenti imperituri.

Tito. Genealogia della dinastia flavia. Tito Flavio Cesare Vespasiano Augusto (Roma 39 – Aquae Cutiliae 81), meglio conosciuto semplicemente come Tito, fu uno stimato generale che si distinse per la repressione della ribellione in Giudea del 70, durante la quale venne distrutto il secondo tempio di Gerusalemme. La distruzione del tempio di Gerusalemme, avvenuta nel 70 d.C., è un evento accaduto nell’ambito della prima guerra giudaica che fu combattuta tra l’Impero romano ed Ebrei ribelli e che durò dal 66 al 70 (anche se continuò con strascichi fino al 73 con la presa della fortezza di Masada).. Sin dagli anni 40 i rapporti tra Romani e Giudei si erano fatti sempre più tesi.

5.58 MB Dimensione del file
8854107212 ISBN
Tito. Limperatore che distrusse Gerusalemme.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.riao2010.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Tito poi tenne un consiglio di guerra in cui fece presente ai comandanti che egli non avrebbe mai distrutto col fuoco il tempio di Gerusalemme perché ciò avrebbe costituito una perdita per i Romani. Durante l'impero di Tito si verificò, nel 79 d.C., una terribile eruzione del Vesuvio che distrusse Pompei ed Ercolano ricoprendole di cenere e di lava.. L'anno successivo, invece, Roma fu devastata da un incendio che distrusse buona parte della città. A ciò si aggiunse anche un' epidemia che decimò la popolazione.

avatar
Mattio Mazio

ARCO DI TITO. Scopri come visitare l'Arco di Tito. Informazioni sulle modalità di visita, orari d'Ingresso e prezzi del biglietto. indicazioni su come visitare l'Arco di Tito uno dei monumenti più noti di Roma. Informazioni utili su cosa vedere nei dintorni del monumento.

avatar
Noels Schulzzi

L'assedio di Gerusalemme dell'anno 70 fu l'episodio decisivo della prima guerra giudaica, sebbene il conflitto sia terminato con la caduta di Masada nel 74.L'esercito romano, guidato da Tito Flavio Vespasiano (il futuro imperatore Tito) assediò e conquistò la città di Gerusalemme, occupata dai ribelli ebrei sin dall'inizio della rivolta, nel 66.. A seguito della vittoria romana la città e

avatar
Jason Statham

Alla fine del 69, l'anno dei quattro imperatori, Vespasiano rientrò a Roma per reclamare il trono, lasciando Tito in Giudea a porre fine alla rivolta, cosa che egli  ...

avatar
Jessica Kolhmann

Decise di ricostruire Gerusalemme consacrandola agli dei romani e progettò di costruire un tempio dedicato a Zeus sulle rovine di quello ebraico distrutto da Tito prima di lui. Il tutto venne poi annullato per timore di una nuova rivolta ebraica che era oramai molto vicina. Tito ordinò quindi che tutta Gerusalemme fosse distrutta. Tutti gli edifici ancora in piedi furono diroccati, tutto fu spianato completamente. Solo alcune torri furono risparmiate per essere usate dai soldati che sarebbero rimasti sul posto . Dice Giuseppe Flavio che un visitatore non avrebbe mai creduto che in quel posto fosse sorta una città.