Napoli e lindustria dai Borboni alla dismissione.pdf

Napoli e lindustria dai Borboni alla dismissione PDF

A. Vitale, S. De Majo (a cura di)

Sono trascorsi ormai circa due secoli dai primi insediamenti dellindustria a Napoli, una lunghissima storia segnata da primati, da grandi successi tecnici, lotte e conquiste civili, ma anche da contraddizioni, sconfitte, periodi di crisi e di decadenza. Il lavoro prodotto in un così lungo arco di tempo ha consentito di acquisire un patrimonio ricchissimo di conoscenze e competenze tecniche, assegnando alla città, nellera della grande avanzata dellindustria, il ruolo di terza città industriale dItalia, al centro di unarea ricca tuttora di forti fermenti produttivi. Purtroppo a quésti risultati non ha ancora corrisposto una compiuta presa di coscienza, presso la classe politica e lopinione pubblica, dei significati che lo sviluppo dellindustria ha avuto per Napoli e il suo hinterland. Per converso un ampio interesse verso il processo di crescita dellindustria nella città è stato manifestato dalla ricerca e numerosi e fecondi sono i risultati prodotti dalle indagini condotte in tale direzione. Il volume ripropone alcuni studi già approntati per il precedente Napoli, un destino industriale, pubblicato nel 1992, e vi aggiunge lesame del suo territorio e dei suoi resti fisici, analizzando le trasformazioni indotte dallinsediamento dellindustria in un ambiente vulnerabile come quello della città e del suo golfo, fino alle più recenti compromissioni.

Napoli e l'industria dai Borboni alla dismissione Vitale A. (cur.) De Majo S. (cur.) edizioni Rubbettino collana Patrimonio industriale , 2009 Sono trascorsi ormai circa due secoli dai primi insediamenti dell'industria a Napoli, una lunghissima storia segnata da primati, da grandi successi tecnici, lotte e conquiste civili, ma anche da contraddizioni, sconfitte, periodi di crisi e di decadenza. A. VITALE - S. DE MAJO (a cura di), Napoli e l’industria dai Borboni alla dismissione, con saggi di G. Biondi, G. Brancaccio, A. De Benedetti, S. de Majo. (Soveria Mannelli 2008). Gli STUDENTI NON FREQUENTANTI sono tenuti a portare in aggiunta almeno un testo a scelta tra i seguenti:

6.18 MB Dimensione del file
8849823525 ISBN
Napoli e lindustria dai Borboni alla dismissione.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.riao2010.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

L'industria nel Napoletano dall' Età Borbonica all'Unità d'Italia. 3. Le prime fasi dello ... Territorio e industria a Napoli Est nel XIX e XX secolo. CAPITOLO 3. ... ha ritenuto opportuno partire da un approccio geografico al tema dell'in- ... Introduzione. La ricerca sui temi della dismissione industriale e del riuso in chiave. La produzione di oggetti d'arredo,” in Le Porcellane dei Borbone di Napoli. ... “L' architettura industriale,” in Napoli e l'industria dai Borboni alla dismissione ( ...

avatar
Mattio Mazio

FRANCESCO II DI BORBONE: Figlio di Ferdinando II e della prima moglie Maria Cristina di Savoia (Napoli 1836 - Arco, Trento 1894) noto anche con il soprannome di Franceschiello. Salito al trono il 22-V- 1859, seguì l'indirizzo politico del padre, profondamente reazionario. Si oppose ai tentativi di riforme del primo ministro Filangieri.

avatar
Noels Schulzzi

Il sistema duale, in A. Vitale e S. de Majo (a cura di), Napoli e l'industria dai Borboni alla dismissione, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2008, pp. 223- 273. In: A. Vitale e S. de Majo (a

avatar
Jason Statham

Napoli e l'industria dai Borboni alla dismissione, Libro. Sconto 5% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Rubbettino, collana Patrimonio industriale, brossura, data pubblicazione dicembre 2008, 9788849823523.

avatar
Jessica Kolhmann

Capo della Real Casa Borbone Due Sicilie e primo pretendente al trono delle Due Sicilie. Dai legittimisti venne proclamato Re col nome di S.M. Alfonso I, Re del Regno delle Due Sicilie. Ebbe dalla moglie 12 figli: Ferdinando, duca di Calabria, capo del casato e II pretendente al trono delle … L’artefice di questa rivoluzione fu il Tanucci, un giusnaturalista pisano, che iniziò l’attacco alle prerogative feudali con la massima politica «un re, un popolo e niun potere intermedio». Nulla più di quest’affermazione rende bene la filosofia politica dei Borbone di Napoli, ma, e qui anticipo immediatamente il mio pensiero, fu proprio l’ostinata coerenza a tale massima che