Musei pinacoteche aree archeologiche. Brindisi, Lecce, Taranto. Guida ai musei del grande Salento. Ediz. italiana e inglese.pdf

Musei pinacoteche aree archeologiche. Brindisi, Lecce, Taranto. Guida ai musei del grande Salento. Ediz. italiana e inglese PDF

A. Candido (a cura di)

La Guida ai Musei del grande Salento rappresenta unopportunità di lettura della storia e della cultura salentina attraverso la valorizzazione dei suoi Musei, segni vividi di un territorio che nei secoli è stato crocevia di popoli tra loro profondamente differenti. Sfogliando la Guida, si noterà un fil rouge che riconduce ad unità i musei salentini, quasi a conferma della vecchia Provincia di Terra dOtranto, antica circoscrizione amministrativa comprensiva dei territorio di Lecce, Brindisi e Taranto, soppressa dopo lunità dItalia.

Museo “Castromediano” Il museo più antico della Puglia è invece il Museo Provinciale “Sigismondo Castromediano” di Lecce, dal nome dell’omonimo fondatore. Realizzato nel 1868 presenta numerose testimonianze dell’antica civiltà messapica che era solita abitare il Salento diversi secoli avanti Cristo. MUSA- Museo Storico-Archeologico/Università del Salento - Complesso Studium 2000, via di Valesio,angolo v.le S. Nicola, 73100 Lecce, Italy - Rated 4.4

4.97 MB Dimensione del file
8896446236 ISBN
Musei pinacoteche aree archeologiche. Brindisi, Lecce, Taranto. Guida ai musei del grande Salento. Ediz. italiana e inglese.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.riao2010.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Il Portale Ufficiale del Turismo della Regione Puglia: mare, vacanze, arte, storia, gastronomia, artigianato, eventi, località, territori alberghi e ristoranti

avatar
Mattio Mazio

SALENTO ARCHEOLOGICO has 10,787 members. Un gruppo per promuovere, per conoscere, per farsi conoscere Un gruppo per pubblicizzare, per creare eventi, Università degli Studi di Lecce Soprintendenza Archeologica della Puglia Provincia di Lecce Inaugurazione della Mostra Lecce: frammenti di storia urbana. Tesori archeologici sotto la Banca d’Italia Intervento del Vice Direttore Generale della Banca d’Italia Antonio Finocchiaro Museo Provinciale Sigismondo Castromediano Lecce, 2 dicembre 2000

avatar
Noels Schulzzi

Roma, 19 maggio 2020 – Gli Ordini e i Collegi ai quali sono iscritti oltre 2,3 ... Si allegano locandina e guida del CNAPPC per partecipare agli eventi on ... Gli incontri si terranno in tutte le province della Puglia: Lecce, Bari, Taranto, Brindisi, Foggia, BAT, ... Il Consiglio Nazionale degli Architetti bandisce l'edizione italiana.

avatar
Jason Statham

Il Museo storico-archeologico dell'Università del Salento offre la possibilità di ... e di riflessione sul tema, mentre i Musei del MiBACT proporranno ai visitatori ... e Scuole Superiori di Primo e Secondo Grado dell'Area Metropolitana di Bari di ... ARTI E PAESAGGIO PER LE PROVINCE DI BRINDISI, LECCE E TARANTO ...

avatar
Jessica Kolhmann

Il museo si divide in cinque sezioni: Didattica, con il plastico del Salento che riporta tutti i siti di rilevanza storico-artistica; Antiquarium, con vasi attici a figure nere e a figure rosse e vasi italici (VI e V secolo a.C.) e vari altri reperti archeologici: oggetti in bronzo, monete antiche e lapidi con iscrizioni messapiche; Topografia, con le antiche mappe del Salento; Pinacoteca, con Musei e Pinacoteche. Museo Nicolaiano, La Pinacoteca Provinciale di Bari è un importante museo artistico italiano. Il materiale attualmente esposto nella Pinacoteca di Bari comprende: Il Museo Archeologico Nazionale di Ruvo di Puglia raccoglie reperti raccolti dall’archeologo Giovanni Jatta nei primi anni dell’Ottocento.