Wittgenstein. Lo sguardo e il limite.pdf

Wittgenstein. Lo sguardo e il limite PDF

Anna Boncompagni

«Non pensare, guarda!» è il richiamo esplicito delle Ricerche filosofiche di Ludwig Wittgenstein. L’attenzione al vedere, declinata in diverse prospettive, è però un elemento ricorrente nell’intera opera del filosofo viennese, un aspetto non sistematicamente indagato dalla critica, che in questo studio viene esaminato da ogni angolatura. La teoria raffigurativa del linguaggio e l’opposizione dire/mostrare, che caratterizzano il Tractatus Logico-Philosophicus, sono così messe a confronto con l’ottica fenomenologica degli anni successivi, con il metodo della rappresentazione sinottica, con il tema del vedere-come. Ne risulta un quadro complessivo che permette di leggere l’evoluzione del pensiero di Wittgenstein secondo un punto di vista particolare, cogliendo somiglianze impreviste, ma anche smascherando analogie solo apparenti. Proprio in quanto sguardo, la filosofia si rivela così un esercizio volto all’esplorazione dei limiti del linguaggio, del senso, della forma di vita.

Secondo Wittgenstein, dunque, la riflessione sull’etica non va oltre la ricer-ca umana di un assoluto, confermando e non risolvendo il limite invalicabile, e per questo inaggirabile, che la ispira e la trattiene nell’interrogazione. La meraviglia stessa dinanzi al miracolo a cui conduce la domanda etica, avverte Wittgenstein, lo sguardo e il limite Anna Boncompagni. Sociologia e nuovo realismo Ontologia sociale e recupero dell'interpretazione Luca Martignani. Confini sfumati. I problemi dell’arte, le soluzioni della percezione Tiziana Andina. Il divenire della conoscenza Estetica e contingenza del reale

4.19 MB Dimensione del file
8857509095 ISBN
Wittgenstein. Lo sguardo e il limite.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.riao2010.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Wittgenstein persegue questo scopo dando il limite verso cui muoversi. Il limite non è raggiungibile (aporia cosmologica, Kant) e non esiste un al di là del limite (aporia teologica, Kant). La forme logica con cui esprimiamo il mondo è quindi sempre approssimata e non è possibile l’esistenza di alcuna realtà che abbia la totalità di questo limite irraggiungibile.

avatar
Mattio Mazio

17 set 2019 ... Anche il rapporto tra arte e limite è stato ampiamente analizzato, ... Ma se lo sguardo attento e pacato è rapito dall'ipnosi condensata ... resto, si è guardato bene dall'attribuire alle proposizioni del Tractatus lo status di asserzioni ... stesso passo per marcare il limite della dipendenza di Wittgenstein da ... Cominciamo innanzitutto con un rapido sguardo alla critica consistente.

avatar
Noels Schulzzi

Wittgenstein. Lo sguardo e il limite, Libro di Anna Boncompagni. Sconto 15% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Lo sguardo e il limite. Milan: Mimesis, 2012 http://mimesisedizioni.it/wittgenstein- lo-sguardo-e-il-limite.html. Edited Works (2) Pragmatism Today, IX (2), 2018, ...

avatar
Jason Statham

Le navigazioni da Odisseo a Wittgenstein Articolo tratto dalla conferenza di Massimo Cacciari "La metafora del Viaggio testimonianza dell'evoluzione filosofica che si contraddistingue dallo stare nel linguaggio avendolo trovato come limite del conoscere. Ma Ulisse com'è inteso da un altro grande della lo sguardo del bambino e la «Non pensare, guarda!» è il richiamo esplicito delle Ricerche filosofiche di Ludwig Wittgenstein. L'attenzione al vedere, declinata in diverse prospettive, è però ...

avatar
Jessica Kolhmann

La risposta più ovvia alla prima domanda è che lo sguardo artistico è felicitante perché vedere il mondo sub specie aeternitatis è vederlo in modo disinteressato, da una posizione di distanza, di distacco e dunque di "rinuncia" e Wittgenstein sembra aver pensato che la vita felice sia appunto la vita informata da quest atteggiamento (cf. TB 13.8.16). WITTGENSTEIN E LA DELIMITAZIONE DEL SENSO CENNI BIOGRAFICI Ludwig Wittgenstein nasce a Vienna il 26 aprile 1889 1908: W. è a Manchester a studiare ingegneria aeronautica 1911-1914: W. a Cambridge studia logica con Bertrand Russell 1914-1918: W. si arruola volontario nell’esercito austriaco; durante i combattimenti scrive la maggior parte delle riflessioni che confluiranno nel Tractatus